[Hoogerheide14] a fango caldo.

Imagesarò sincero, non lo nego, alla fine ci sono rimasto un po’ male.
per carità, il vincitore è indiscutibile, corridore dal valore assoluto e protagonista di una vittoria pienamente meritata per scelte tattiche e comportamento in gara. ne consegue che la mia piccola delusione è figlia probabilmente del mio tifo mai nascosto per sua maestà sven. però c’è altro.
c’è che vince un quasi-ex-crossista, davanti al più grande campione della disciplina.
c’è che vince un grandissimo corridore, ma allo stesso tempo uno che quest’anno si è sporcato di fango per 15 giorni, passando il resto del tempo sul teide. c’è che la maglia iridata la vedremo un paio di volte l’anno prossimo, per poi magari assistere al nuovo show di zdenek al mondiale.

e poi c’è un percorso a mio vedere assolutamente insufficiente, benchè perfetto per esaltare le doti di potenza di stybar, che ha avuto terreno facile per fare gara dura sin dall’inizio e insistere sulle sue splendide trenate da mulo con l’ammollarsi del terreno. non ci fosse stato nys, oggi probabilmente avremmo assistitito a una gara in solitaria del ceko. ma il terzo posto di un corridore in mezza crisi come pauwels parla chiaro. a mia memoria, non ricordo un mondiale completamente privo di ostacoli da saltare. nemmeno uno. le curve tecniche c’erano eccome, si è visto. discese difficili e salite brevi da potenza. ma un percorso del genere resta un percorso estramemente semplice nel cross odierno, benchè perfetto per esaltare i fenomeni (e basta guarda i primi due gradini del podio). voglio sperare che gli organizzatori puntassero tutto su gelo e pioggia, perchè altrimenti…

la vittoria di styby, se vogliamo guardarle in maniera positiva, ha tante note liete: ci dice che un corridore che vince e corre bene su strada può non solo beneficiare, ma pure trarre gran profitto, dall’attività sul fango. ci dice che forse la prossima roubaix sarà ricordata come quella in cui vince un crossista (da un pratociclista, come leggevo oggi), con tanto di lodi all’attività di scuola e di crescita del ciclocross. ma ci dice anche che va bene così, che puoi fare il corridore part-time, startene sul teide per tutto l’inverno, infangarti per due settimane per benefici d’immagine, e poi chiudere la stagione come campione del mondo. con saluti e arrivederci a chissà quando.
e un po’ ci resto male.

forza sven.
forza marianne.

Annunci

2 pensieri su “[Hoogerheide14] a fango caldo.

  1. Gran pezzo Cauz, gran pezzo. Però ho un punto di vista un po’ “meno triste” del tuo. Ha vinto un grande, ma questo la tua premessa lo sottolinea senza indugio. Ma più che altro ha vinto il cx in generale, perchè oggi è stata la dimostrazione che se uno è forte può “fare tutto e vincere tutto”. Oggi è un po’ l’ennesima sconfitta di chi settorizza ermeticamente il ciclismo (tra tutti, a malincuore, devo ricordare Fontana -lui sì per motivi prettamente commerciali, ahimè-). Pazienza se corre e corre e correrà poco: tanti, al suo posto, non si sarebbero nemmeno presentati perchè “non puoi andare al mondiale senza aver fatto la stagione, non hai nè occhio nè gamba!”
    E invece lui si è messo in discussione (ma è anche ovvio che era certo di fare una corsa almeno discreta…)
    E poi ti faccio una domanda volutamente provocatoria: scrivi che senza Nys, oggi, sarebbe stata una gara senza sussulti (vero!); e senza Stybar, invece, che gara sarebbe stata? La stessa che avrebbe corso il ceco senza l’olandese, non trovi?

    Forza Sven
    Forza Zdenek
    Evviva lo spettacolo del ciclocross

  2. in tutta sincerità, non parlerei di “tristezza”, quanto di una punta di delusione. solo una punta, nulla più, proprio perchè il valore assoluto di stybar non si discute. ha vinto il CX, ok, ma stybar non ha “fatto di tutto e vinto di tutto” proprio perchè ha corso quasi solo il mondiale quest’anno, e questo è un dato che resta. è IL dato che resta su cui riflettere.

    alla domanda non saprei rispondere, solo ipotizzare. stybar ha fatto gara dura sin dall’inizio. senza di lui forse non sarebbe stata una corsa ad eliminazione, avremmo visto più attendismo: VdH e mourey avrebbero avuto piu’ spazio nella prima metà di gara, poi nys sarebbe tornato sotto… e magari avrebbe vinto meeusen :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...