Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.1

le tour, il tour de france, il #TdF è alle porte. ecco una guida in cinque mosse -da oggi- al grande parto inglese di sabato, delle squadre che correranno per le strade ricciolute.

MOVISTAR

chi siete?
Alejandro Valverde, Imanol Erviti, Jesús Herrada, Giovanni Visconti, Benat Intxausti Jon Izagirre, Rubén Plaza, John Gadret, jose Joaquin Rojas

cosa portate?

squadra che vince non si cambia. anche se non vince. così deve aver pensanto il mitico unzue nel fare i programmi del 2014: al Tour si ripete quanto fatto dodici mesi prima, ovvero Tutti per Valverde. già, la stessa tattica che portò quintana solo a sfidare froome (per finire secondo) e il capitano murciano disperso tra forature e minzioni lontano dal capolavoro sventagliante della saxo. ora quintana è stato dirottato da subito sul giro (vinto, ovviamente) e qui si faranno un paio di fughe ma per il resto tutti staranno intorno a balaverde.

un fiorino.
banalmente, la puntata va proprio su di lui, alejandro valverde. tanto campione quanto testa di cazzo, tanto fenomenale quanto sfigato, valverde è e resta un grandissimo corridore, e un palmares così “povero” a confronto col suo enorme talento pare un torto della storia. quest’anno si presenta tirato a lucido, va forte dall’inverno e ha appena dominato i campionati nazionali. nella spasmodica ricerca del “terzo uomo” da mettere tra froome e contador, be’, io le mie fiches le gioco su alejandro. sfiga permettendo.

TREK

chi siete?
Gregory Rast, Danny van Poppel, Fabian Cancellara, Haimar Zubeldia, Mikel Irizar, Matthew Busche, Andy Schleck, Frank Schleck, Jens Voigt.

cosa portate?
nel segno della tradizione che più tradizione non si può. ad eccezione del giovane e talentuoso figlio d’arte van poppel, la trek cambia nome ogni anno ma al tour porta la stessa squadra da sempre. quest’anno, tanto per dare il brividino, han snocciolato i nomi uno per uno via twitter, creando cotanta suspence che il mio computer è andato in stand-by.
sulla strada ci sara’ un bel quadretto familiare: un ex-corridore (schleck jr) con suo fratello quasi ex-corridore (schleck), il loro anziano padre (zubeldia) a fare l’uomo di classifica e il loro arzillo nonno (voigt) a ricavarsi un ruolo da protagonista. cancellara guiderà i compagni sul pavè di arenberg senza che ce ne sia alcuna necessità.

un fiorino.

è difficile capirci qualcosa da questa squadra. sarebbe stato interessante vedere all’opera un talento cristallino come jungels, ma non c’è. occhi allora divisi strabicamente: da una parte sul veloce e incosciente van poppel, già su un podio di tappa da teenager l’anno passato, dall’altro soprattutto sull’eterno voigt, i cui pomeriggi in fuga potranno essere allietati dalla sua soundboard personalizzata.

GIANT SHIMANO

chi siete?
Roy Curvers, John Degenkolb, Dries Devenyns, Tom Dumoulin, Cheng Ji, Marcel Kittel, Koen De Kort, Albert Timmer, Tom Veelers.

cosa portate?
l’ultimo esemplare nello storico solco della squadra-jet. tutti per il velocista, e ci mancherebbe altro perchè kittel è il numero uno al mondo. e se al giro se l’e’ sempre sfangata da solo (per il poco che ha corso), qui ad aprirgli la strada -e nel caso rimpiazzarlo- ci sarà uno di cui sentiremo parlare per 10 anni come john degenkolb. spiace che questo progetto abbia comportato l’esclusione di warren barguil, ma il francesino avrà tempo per farci godere in futuro, con un’altra maglia.

un fiorino.
tom dumoulin è un rouler eccezionale capace di tenere il passo dei più forti anche su pendenze moderate. se non sarà spremuto troppo come mulo in testa al gruppo, potrebbe essere una star della prima settimana. e poi cosa c’è di meglio al tour di un olandese col nome da francese?

FdJ

chi siete?
William Bonnet, Mickaël Delage, Arnaud Démare, Arnold Jeannesson, Matthieu Ladagnous, Thibaut Pinot, Jérémy Roy, Arthur Vichot, Cédric Pineau.

cosa portate?
madiot ha dovuto scegliere e la scelta non era facile. alla fine – aiutato dal verdetto chiaro del campionato francese – bouhanni è rimasto a casa (a trattare per una squadra futura) e al tour ci sarà demare. neo-campione francese, talento cristallino ben oltre la ristretta sfera dei velocisti che però rischia di perdersi un po’ quando ci sarà da fare a spallate, e il resto della squadra non lo aiuterà troppo, con tanti uomini da fuga e qualche aiutante per pinot.

un fiorino.
tra i litiganti velocisti, c’è un giovane e fortissimo scalatore che ha potuto preparare il suo tour nell’ombra. condizione ideale per un corridore come pinot che la pressione non la digerisce granchè bene. e nemmeno la discesa. che il sacro spirito del fango, incarnato in francis mourey, lo possa assistere a dovere.
EDIT: invece no. mourey non ci sarà. amen.


NETAPP – ENDURA

chi siete?
Jan Barta, David de la Cruz, Zakkari Dempster, Bartosz Huzarski, Leopold Koenig, Thiago Machado, Jose Joao Mendes, Andreas Schillinger, Paul Voss

cosa portate?
non rabbridivite. michele acquarone è fortunatamente ancora disoccupato e non è stato ingaggiato dall’ASO per gestire le wild card del tour. bensì è la netapp ad esser cresciuta soilida e forte dopo la fusione con il team endura, e questa volta non siamo davanti agli imbarazzanti imbucati del giro 2012, ma ad una squadra piccola ma caparbia, che mischia vecchi leoni come machado ai passistoni dell’est barta e huzarski e all’eterna promessa koenig. non otterranno vittorie ne’ piazzamenti, ma questa volta nemmeno compassione.

un fiorino.

sam bennett, l’uomo copertina, vero talento del team, è stato lasciato a casa, forse per timore di sfigurare dinnanzi ai big della velocità. in sua assenza è dura scegliere un nome. diciamo che sarebbe bello veder qualcuno in disperate fughe per una transitoria maglia a pois, magari david de la cruz.

Annunci

5 pensieri su “Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.1

  1. Pingback: Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.2 | Ho Il Ciclo

  2. Pingback: Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.3 | Ho Il Ciclo

  3. Pingback: Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.4 | Ho Il Ciclo

  4. Pingback: Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.5 | Ho Il Ciclo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...