Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.1

le tour, il tour de france, il #TdF è alle porte. ecco una guida in cinque mosse -da oggi- al grande parto inglese di sabato, delle squadre che correranno per le strade ricciolute.

MOVISTAR

chi siete?
Alejandro Valverde, Imanol Erviti, Jesús Herrada, Giovanni Visconti, Benat Intxausti Jon Izagirre, Rubén Plaza, John Gadret, jose Joaquin Rojas

cosa portate?

squadra che vince non si cambia. anche se non vince. così deve aver pensanto il mitico unzue nel fare i programmi del 2014: al Tour si ripete quanto fatto dodici mesi prima, ovvero Tutti per Valverde. già, la stessa tattica che portò quintana solo a sfidare froome (per finire secondo) e il capitano murciano disperso tra forature e minzioni lontano dal capolavoro sventagliante della saxo. ora quintana è stato dirottato da subito sul giro (vinto, ovviamente) e qui si faranno un paio di fughe ma per il resto tutti staranno intorno a balaverde.

un fiorino.
banalmente, la puntata va proprio su di lui, alejandro valverde. tanto campione quanto testa di cazzo, tanto fenomenale quanto sfigato, valverde è e resta un grandissimo corridore, e un palmares così “povero” a confronto col suo enorme talento pare un torto della storia. quest’anno si presenta tirato a lucido, va forte dall’inverno e ha appena dominato i campionati nazionali. nella spasmodica ricerca del “terzo uomo” da mettere tra froome e contador, be’, io le mie fiches le gioco su alejandro. sfiga permettendo. Continua a leggere

Annunci

Giro giorno 18. Cose prima di qualcosa

Ci stanno provando tutti. La meteorologia, la de stefano, i senatori del gruppo, i deputati del gruppo, pure qualche consigliere comunale del gruppo. inspiegabilmente pure un paio di sponsor.
ci stanno provando a far saltare il tappone anche quest’anno, forti delle debolezze della RCS sport acquaroniana, forti delle pagliacciate della sanremo e del giro 2013…
e incredibilmente, vegni & co stanno resistendo e annunciano che la tappa si farà.

stanotte proseguiranno le grandi manovre, e domani il gruppo si farà gregge ancor più gregge di quanto non sia quotidianamente.
ci proveranno tutti e probabilmente ci riusciranno, a farla saltare di fatto o a farla diventare ininfluente.

pero’ lo scorso sabato c’era un mantra che funzionava, e insistere col “sì se puede ha portato bene. qui in gruppo forse non c’è nessuno che ha gli attributi di un sergio ramos… ma continuiamo col mantra.