Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.4

oggi inizia il giro donne, domani il tour de france. la scelta è ardua, ma intanto qui c’è la quarta mossa verso la corsa francese, domani si va di arrocco.

TINKOFF

chi siete?
Alberto Contador, Michael Rogers, Nicolas Roche, Rafal Majka, Jesús Hernandez, Sergio Paulinho, Daniele Bennati, Matteo Tosatto and Michael Mørkøv.

cosa portate?
ad aigle, sede dell’unione ciclistica internazionale che sta in svizzera ma io immagino sempre in transilvania, arrivare al Tour senza nemmeno un petardino anti-doping non sembrava fattibile. così hanno scartabellato un po’ i faldoni e han trovato l’occasione buona, ovvero dei “valori anomali” registrati due anni fa nel passaporto biologico di roman kreuziger. agenzia stampa, sospensione della squadra, e via. la sintesi sta tutta qui, per il team di alberto contador che intorno al fortissimo capitano aveva allestito un’altrettanto forte formazione. kreuzy è una mancanza che pesa, majka lo sostituisce sbuffando, ma restano corridori come roche o lo strepitoso rogers ammirato al giro, e gli uomini-squadra e i vecchi passistoni. e alberto, che vincerà questo tour.

un fiorino.
dinnanzi ad un adam hansen all’ottavo GT consecutivo, oleg tinkoff sembra un pivello, eppure c’è da giurarci che in francia lo vedremo ogni giorno in bici e al bar, alla partenza e alle feste, in conferenza stampa e in televisione. sempre con la (fluorescente) maglia della squadra e spesso con la bici tra le gambe. alla faccia di contador e riis, il vero protagonista della squadra è tinkoff. un che, grazie ad un portafoglio strabordante, incarna ogni dì il motto “put the fun between your legs”.

Continua a leggere

Annunci

Il ne reste que pleurer. Guida pericolosa ai protagonisti dell’imminente Tour de France – Ep.2

seconda mossa della guida alle squadre che correranno la grande boucle. mentre analisti più seri, bravi e attenti giocano le loro carte, qua si procede in ordine casuale.


SKY

chi siete?
Chris Froome, Richie Porte, Geraint Thomas, Mikel Nieve, Vasil Kiryienka, David Lopez, Bernhard Eisel, Xabier Zandio, Danny Pate

cosa portate?
tutti per froome, e ci mancherebbe altro, visto che stiamo parlando del favorito e campione uscente e di quella che negli ultimi due tour è stata la “squadra” per eccellenza. ma tutti chi? perchè a rileggerla, questa sky de-inglesizzata che si raccoglie intorno ad un froome mai così debole alla vigilia e costantamente sotto attacco della nuova inquisizione, pare tutt’altro che una corazzata. e se è vero che le spalle di vassillone kiryienka sono quelle dell’uomo di ferro, capace di portare su di sè tutto l’acciaio delle operose fabbriche siberiane, è anche vero che dall’altra parte (e, no, non intendo in sala stampa) froomy questa volta si troverà avversari più tosti e -nel caso di contador- anche meglio attrezzati come squadra.

un fiorino.
con un capitano così netto, è difficile sgarrare. quindi sgarriamo. sarà il tour in cui richie porte ci dirà quali ambizioni può avere il suo futuro (saranno ridimensionate) ma soprattutto quello in cui si capirà meglio l’avvenire di geraint thomas. ultimo baluardo britannico del team, l’ex inseguitore è l’uomo cui auguro una giornata di libertà, o magari di più.

Continua a leggere